TRASFORMA IL TUO VEICOLO IN ELETTRICO

DriweMove

DriWe trasforma le auto tradizionali in elettriche,
sostituendo il vecchio motore con un nuovo e
più efficiente motore elettrico
ed il serbatoio con le batterie al litio.

I vantaggi di DriweMove

DAL PETROLIO AL SOLE

Guiderete un’auto silenziosa, ecologica, che necessita di poca manutenzione, circolando nei centri storici. Scegliere DriWe significa inoltre risparmiare: il carburante elettrico costa il 70% in meno del carburante tradizionale e con soli 20 mq di impianto fotovoltaico DriWe Sun, è possibile percorrere più di 15.000 chilometri all’anno.

Info DriWe Move

QUALI MODIFICHE COMPORTA L'ADOZIONE DI UN SISTEMA FV SULL'IMPIANTO ELETTRICO ESISTENTE?

Il transito dal sistema tradizionale a quello fotovoltaico non implica grandi cambiamenti. Il nuovo sistema sarà collegato ad un inverter, che consente la trasformazione da DC, generata dai moduli fotovoltaici, in AC, normalmente utilizzati per le reti di casa. L'utente starà utilizzando l'energia prodotta dal suo / proprio sistema durante il giorno e l'energia fornita dal sistema tradizionale precedente durante la notte o nei giorni in cui le prestazioni del sistema potrebbe essere inferiore. Il sistema ha due contatori installati dal gestore di rete: uno sarà in entrata, per leggere consumi energetici dell'utente provenienti dalla rete nazionale; e uno in uscita, per leggere l'energia elettrica che alimentata dall'impianto fotovoltaico privato.

COS'È UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

L'impianto fotovoltaico è un sistema che sfrutta le radiazioni solari per generare corrente elettrica continua tramite l'effetto fotovoltaico. Trasformata in corrente alternata, tramite un inverter, può essere utilizzata per alimentare gli apparecchi elettrici della nostra casa (lavastoviglie, scaldabagno, forno elettrico, tv, aspirapolvere) e la nostra auto elettrica

COME FUNZIONA UN’AUTO ELETTRICA?

L'auto elettrica è un'automobile mossa da un motore elettrico, che utilizza come fonte di energia primaria quella immagazzinata chimicamente all'interno di un set di batterie ricaricabili montate a bordo.

COSA SIGNIFICA AUTO “RETROFIT”?

Le principali case costruttrici di veicoli si stanno già posizionando sul mercato con autovetture elettriche a prezzi spesso molto elevati rispetto alle concorrenti endotermiche. L'attività di retrofit di un veicolo consiste invece nell'utilizzare un veicolo tradizionale come base per la costruzione di un'auto elettrica. Tutto parte da un attento progetto, in cui si valutano dimensioni, pesi ed ingombri delle componenti che andranno sostituite di uno specifico modello di vettura. La selezione delle componenti che svolgeranno la “trasformazione” del veicolo è altrettanto importante e viene svolta in funzione dello chassis. Vengono poi acquistate le automobili di partenza che devono essere attentamente controllate singolarmente e vengono revisionate nella meccanica. Dal veicolo di partenza vengono quindi eliminate tutte le componenti non utili al progetto:

  • motore
  • serbatoio
  • frizione
  • impianto di scappamento fumi
  • olio motore
  • etc..
Successivamente vengono costruiti gli specifici staffaggi per supportare e contenere le componenti elettriche. A seguito dell' assemblaggio dei componenti elettrici, l'auto viene testata in officina, prima di essere sottoposta al processo di omologazione presso un ente certificato. L'auto messa su strada è quindi pronta per una nuova “elettrizzante” vita.

QUALI SONO LE PRESTAZIONI DI UN’AUTO ELETTRICA?

Simili, se non superiori ad un identico modello con motore endotermico. Stupisce per accelerazione e ripresa: il motore elettrico è infatti in grado di “trasferire” istantaneamente su strada tutta la sua potenza, perchè sviluppa sempre una coppia costante a prescindere dal regime di giri. Il confort di guida è superiore per silenziosità (anche a massimi regimi il motore elettrico non emette che un leggero, caratteristico “sibilo”). La velocità massima è normalmente limitata elettronicamente a 100km/h per evitare eccessivi consumi. Si preferisce garantire più autonomia senza ingombrare l'auto di batterie, cercando una via di mezzo nel rapporto peso-potenza. E' da considerare come questi veicoli siano concepiti principalmente per spostamenti a corto o breve raggio, urbani, dove la velocità assume un'importanza del tutto relativa.

VEDI LE FAQ